Menù

Parco dell’energia, playground che generano energia

  • texal

attrazioni ludiche in parchi dell’energia o playground possono far comprendere il funzionamento della produzione energetica secondo una logica immediata di causa-effetto

A San Diego USA, al Birch acquarium in una mostra sponsorizzata da Sempra Energy è stato presentato un “Power Playground”, con sculture cinetiche, una azionata da acqua, altre da energia umana grazie a cyclette, altalene e manovelle. Singolare è anche il caso delle Eco Lands del festival “Outside Land” di San Francisco.

ideato da Ananya Tantia, studente del corso di studi di Disegno Industriale alla Rhode Island School in collaborazione con Erin Knowlton. Adatto per tutti i bambini tra i 5 e i 12 anni, ogni gioco del parco composto da un’altalena, un’aerial merry-go-round, una zip-line ed uno scivolo a rullo cattura energia elettrica dal moto di rotazione generando così a sua volta elettroni. Il parco giochi se posto fuori ad una scuola con l’energia accumulata può garantirne l’illuminazione interna o addirittura alimentare i lampioni in strada.

in Olanda, nella città di Drodrecht i bambini utilizzano la giostra interattiva, l’energia cinetica liberata grazie ai loro movimenti viene catturata dalla sua struttura e accumulata in una batteria. L’energia così ricavata viene utilizzata per l’illuminazione serale. Il principio alla base del funzionamento della giostra e della produzione di energia è molto semplice e richiama la dinamo della bicicletta.

 

a Montreal Una Grande Orchestra per un viaggio sensoriale aperto a tutti. 30 altalene di varie dimensioni sono state create per il Luminothérapie a Place des Festivals, illuminano e diventano un grande strumento musicale che stimola l’interazione e le relazioni tra cittadini e visitatori sconosciuti.

Il green e la musica uniscono.
L’idea, che si trova nella pubblicazione eneragria della Fondazione Eni Enrico Mattei è stata finalmente realizzata dagli studi di design canadesi “Lateral Office” e da “CS Design” in collaborazione con ingegneri dell’”EGP Group” creando la collezione di arredo urbano “Impulse”.

altalene Musicali a Montreal per il Luminothérapie a Place des Festivals

altalene Musicali a Montreal per il Luminothérapie a Place des Festivals

vedi anche

Fonti